Dalla pubblicità al giornalismo, come contrastare le fake news

Non la nemesi, ma la salvezza del giornalismo.

dalla pubblicità al giornalismo, come contrastare le fake news

Si tratta delle risposte ad un questionario sottoposto nello scorso mese di dicembre a tra direttori, amministratori delegati e responsabili delle edizioni digitali originari di 24 Paesi. Le risposte al questionario sono riassunte in questa infografica:. E per il si ripropone il problema di come generare introiti per i media on line. Ovvero i paywall, formula introdotta in Italia ad esempio dal Corriere della Sera. Con un ruolo dominante rispetto alle altre piattaforme:. Oltre che in Borsa, Twitter arranca anche nella considerazione dei media, visto che solo una testata su otto afferma che sia importante investire per cinguettare.

Ovvero i lettori di domani. Le risposte al questionario sono riassunte in questa infografica: Impatto diffusione fake news Create bar charts. Fonti introiti Create bar charts. Piattaforme Create bar charts. L'economia a quadratini Data Journalism Infodata 13 ore fa.

Pensiero critico Fase 2, distanziamento sociale e lotta di classe. Il lockdown The Last Dance, la fine dei Chicago Bulls e i dati. Siamo tutti Scottie Comunicare i dati vs illustrare i numeri. Tutti i dati sono locali. Covid, il rischio calcolato e gli effetti collaterali.Le notizie false sono una delle ossessioni della stampa mondiale da quasi un anno, eppure le bufale online non sono nulla di nuovo, anzi potremmo dire che esistono da quando esiste Internet.

Perfino i professionisti possono essere tratti in inganno da una notizia falsa ben costruita, ma alcune conoscenze di base e il ricorso costante al pensiero critico possono essere di enorme aiuto. Non sempre i lettori hanno il tempo di verificare ogni articolo che incontrano. Attento alle URL. Segui i link e arriva alla fonte. Se la notizia cita come fonte un altro sito, segui i link fino ad arrivare all'articolo originale. E leggi attentamente cosa dice.

Se le informazioni dell'articolo o alcune delle dichiarazioni ti sembrano troppo "scandalose" o "sorprendenti" probabilmente non sono vere. Dovresti trattarle con sospetto. Sarebbe bastato un controllo di due minuti usando Google Immagini prima di pubblicare, per capire chi fosse la persona ritratta nelle foto.

Sono stati i lettori a smascherare la notizia falsa dopo pochi minuti. Controlla la geo-localizzazione. Controlla la data di pubblicazione. In alcuni casi si tratta semplicemente di una notizia vecchia diffusa per errore da qualcuno dei nostri contatti. Fai attenzione alle immagini. Per esempio durante l'attacco all'aeroporto di Bruxelles del diversi media hanno diffuso l'attentato a Mosca riferendolo erratamente a Bruxelles.

Verifica e correzione. I social sono fonti inesauribili di notizie e contenuti. Ma bisogna trattare i social come qualsiasi altra fonte, con scetticismo. D'altra parte come ha sottolineato il Guardian in questo articolo sui 'fake' circolati durante l'attacco di Manchester: " This thing will stop happening when the media starts doing basic research". Queste cose smetteranno di accadere quando i media cominceranno a fare ricerca di base. Share this article on:. La multa a Facebook e la monetizzazione dei diritti.

Marco Nurra 6 Giugno Quando la paura del coronavirus incontra i timori per il 5G. Marco Nurra 10 Aprile In Finlandia insegnano a difendersi dalla disinformazione sin dalla scuola primaria.

Valigia Blu 2 Febbraio Si tratta delle risposte ad un questionario sottoposto nello scorso mese di dicembre a tra direttoriamministratori delegati e responsabili delle edizioni digitali originari di 24 Paesi.

E per il si ripropone il problema di come generare introiti per i media on line. Ovvero i paywallformula introdotta in Italia ad esempio dal Corriere della Sera. Oltre che in Borsa, Twitter arranca anche nella considerazione dei media, visto che solo una testata su otto afferma che sia importante investire per cinguettare. Ovvero i lettori di domani. Che ci piaccia o meno, i social network sono ormai diventati parte integrante, a volte addirittura preponderante, del nostro orizzonte quotidiano.

Alzi la mano chi, per prima cosa al mattino, ancora acciaccato e assonnato, non […]. Negli ultimi mesi il Gruppo H2biz guidato da Luigi De Falco editore anche di Outsider News ha dato il via ad una serie di operazioni che ne modificheranno il posizionamento sul mercato.

Nel ha […]. Avvertimi via email in caso di risposte al mio commento. Avvertimi via email alla pubblicazione di un nuovo articolo. News Ticker.

dalla pubblicità al giornalismo, come contrastare le fake news

Condividi: Fai clic qui per condividere su Twitter Si apre in una nuova finestra Fai clic per condividere su Facebook Si apre in una nuova finestra Fai clic qui per condividere su LinkedIn Si apre in una nuova finestra Fai clic qui per condividere su Pinterest Si apre in una nuova finestra Fai clic per condividere su WhatsApp Si apre in una nuova finestra.

Informazioni su Redazione Articoli. Aziende e Professionisti.Progetto Giornalismo Facebook, ecco come il social intende contrastare le fake news. Con il Progetto Giornalismo Facebook il social network vuole dare una spallata definitiva alle fake news. Fastweb Mobile. Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali.

Condizioni di utilizzo. Questi dati vengono raccolti unicamente per fini statistici, per diagnosticare eventuali problemi sui nostri server e per migliorare il nostro servizio.

Grazie per esserti iscritto! Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail. Consigliati per te:. I migliori smart display sul mercato. Come trasferire le foto da Facebook a Google Foto.

Come archiviare o eliminare vecchi post su Facebook. Facebook lancia Collab per fare musica insieme, ma distanti. L'intelligenza artificiale dietro la shopping experience di Facebook. Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies. Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per la ricezione di mail di carattere commerciale e informativo.Occorre un vaccino contro le "intelli-bufale" dei siti o blog sciacalli.

Ma occorre. Lo stesso potrebbe essere per i siti di informazione nella la verifica delle fake news. Detto questo, difendersi dalle bufale si compone di due aspetti. La mamma non ti ha detto che non si fruga nelle borse altrui, neanche quando sono affidate alla pubblica fede?

Anch'io ho pensato come Lorenzo che invece di bollare i giornali che pubblicano fake news se si premiassero quelli che invece lavorano bene, con qualche forma di riconoscimento si avrebbe probabilmente un risultato migliore, mio figlio mi ha fatto tuttavia notare che dovrebbe essere una cosa fatta seriamente, non basata per esempio da valutazioni degli utenti che potrebbero essere comprate o pilotate Per il resto Bravissimo Paolo Se i pubblicatori di fake news, o bufale, o balle come si chiamavano semplicemente una voltasono dei delinquenti, allora come definire chi gli fornisce i canali per farlo?

dalla pubblicità al giornalismo, come contrastare le fake news

Ciao Paolo come si potrebbe vivere senza di te? Altrimenti veramente contro il potere del dollaro vedo veramente poco spazio. I volumi sono enormi e' come sedersi al tavolo da poker con euro contro un mafioso russo. Dalla tua i tuoi principi e pochi soldi, dalla sua potere economico infinito e una certa elstacita' morale diciamo Tutto quello che senti diventa rumore, e il cervello finisce per escluderlo e ignorarlo come stimolo inutile.

La diffamazione, come l'incitamento alla violenza, non sono tutelati dal Primo Emendamento quindi non fa certo parte dei diritti Costituzionali Americani. Finanziamento pubblico a blog. Una piccola vittoria di tutti voi debunker Sai non vorrei che tu credessi alla solita fake news. Comunque complimenti per il video, che ho visto solo oggi sul lavoro posso solo leggere.

Tanti youtubers hanno da imparare. Un altro e dire "Claudio, sei un coglione che non capisce un cazzo e dovresti bruciare insieme a tutta la tua famiglia per quanto sei scemo". Paolo Attivissimo In particolar modo quando si discute i reggipetti di Mai Shiranui o i peli sotto le ascelle di Wonder Woman, aggiungerei. Paolo Attivissimo, mi pare che tu non abbia letto bene il mio commento.

Tu hai usato, inserendo il mio nome, due esempi per dire che il primo sarebbe stato una forma civile di obiezione, e il secondo una "non civile".

Alla fine le fake news salveranno il giornalismo

Peccato che l'esempio che io avevo dato coincideva con il tuo! Io avevo portato due esempi simili, uno era la frase "cacciamo gli immigrati" che equivale al tuo "Claudio, non sono d'accordo con quello che dici" e l'altro era "bruciamo gli immigrati" che equivale al tuo "Claudio, sei un coglione Se noi neghiamo il diritto di espressione anche per lo "hate speech" apriamo la porta a qualsiasi possibile abuso.

Beh, Claudio G. Mi pare una categoria troppo ampia, che va dall'insulto personale, all'insulto a gruppi razze, generi, fedi politiche fino all'istigazione alla violenza.Non la nemesi, ma la salvezza del giornalismo.

Valigia Blu

Si tratta delle risposte ad un questionario sottoposto nello scorso mese di dicembre a tra direttori, amministratori delegati e responsabili delle edizioni digitali originari di 24 Paesi. Le risposte al questionario sono riassunte in questa infografica:. E per il si ripropone il problema di come generare introiti per i media on line. Ovvero i paywall, formula introdotta in Italia ad esempio dal Corriere della Sera.

Con un ruolo dominante rispetto alle altre piattaforme:. Oltre che in Borsa, Twitter arranca anche nella considerazione dei media, visto che solo una testata su otto afferma che sia importante investire per cinguettare. Ovvero i lettori di domani. Il Sole 24 ORE incoraggia i lettori al dibattito ed al libero scambio di opinioni sugli argomenti oggetto di discussione nei nostri articoli.

Non verranno peraltro pubblicati contributi in qualsiasi modo diffamatori, razzisti, ingiuriosi, osceni, lesivi della privacy di terzi e delle norme del diritto d'autore, messaggi commerciali o promozionali, propaganda politica.

dalla pubblicità al giornalismo, come contrastare le fake news

I dati conferiti per postare un commento sono limitati al nome e all'indirizzo e-mail. I dati sono obbligatori al fine di autorizzare la pubblicazione del commento e non saranno pubblicati insieme al commento salvo esplicita indicazione da parte dell'utente. Tutti i diritti di utilizzazione economica previsti dalla legge n.

Info Data Le notizie raccontate con i numeri. Indica un intervallo di date: Dal Al. Le risposte al questionario sono riassunte in questa infografica: Impatto diffusione fake news Create bar charts. Fonti introiti Create bar charts. Piattaforme Create bar charts. Post Recenti 19 luglio Tutti i soldi del mondo in una infografica. Le regole della Community Il Sole 24 ORE incoraggia i lettori al dibattito ed al libero scambio di opinioni sugli argomenti oggetto di discussione nei nostri articoli.Solo quattro tedeschi su dieci si fidano di almeno un canale di Social-media.

La perdita di fiducia nei media giornalistici tradizionali sembra interrotta e — secondo questo e altri studi — il grado di fiducia migliora, ma leggermente. Come devono essere interpretati queste evoluzioni? Come possono i media lottare contro la disinformazione? Cosa possono fare i giornalisti e i media per consolidare la fiducia dei loro utenti? Quali potrebbero essere le iniziative per una migliore diffusione della cultura dei media? Un evento per gli addetti ai lavori.

In sala giornalisti dei Media locali. Il Prof. Offre formazione per la verifica dei contenuti online e gestisce Crowdalyzer un software attraverso il quale si cerca di sondare il web al fine di scovare Fake News. Alexander von Streit, proprietario del berlinese Krautreporter una rivista digitale indipendente. Principalmente preventivo.

Progetto Giornalismo Facebook, ecco come il social intende contrastare le fake news

JW : nasce dalle mie esperienze maturate lavorando nel mondo del giornalismo internazionale, dove ho potuto scontrarmi sulla produzione di queste false informazioni on-line che ogni giorno ci arrivavano da tutto il mondo e difficilmente verificabili. Io sarei completamente felice, mi occuperei di giornalismo investigativo open source dove le Fake News non sono gradite.

MB : le Fake News on-line hanno la caratteristica di divulgarsi velocemente mentre il loro riscontro ha bisogno di tempo. Noi abbiamo cercato di risolvere il problema in altro modo. Noi abbiamo creato un nuovo modo di fare giornalismo: Giornalismo come dialogo.

Un giornalismo dove il giornalista e il lettore si confronto attraverso i commenti e le richieste di verificare una data notizia. A differenza di Facebook qui uno paga per avere il riscontro delle notizie e per essere informato su dei fatti. Non tralasciando le frecciate ai vari Facebook o youtube.

No al giornalismo marchettaro, magari usando il fondo schiena di altri, al fine di poter fare qualche corso sgangherato in qualche Istituto di Cultura. Altro sono i casi tipo Cambridge Analytica. O come alcuni youtuber che vanno in giro a mostrarci luoghi o situazioni diversi da quelli riportati dai media ufficiali tradizionali, come per esempio lambrenedettoxvianche se non condivido tutto.

I Quartieri di Monaco: Riem. I Quartieri di Monaco: Obermenzing. I Quartieri di Monaco: Moosach. I Quartieri di Monaco: Lochhausen. I Quartieri di Monaco: Perlach. Da sin: Prof.

B Come devono essere interpretati queste evoluzioni? Alla Tavola Rotonda hanno preso parte: Il Prof. B JW : nasce dalle mie esperienze maturate lavorando nel mondo del giornalismo internazionale, dove ho potuto scontrarmi sulla produzione di queste false informazioni on-line che ogni giorno ci arrivavano da tutto il mondo e difficilmente verificabili. B Prof. B quello era vero.


comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *